Famiglie per l’Accoglienza – Marche

L’ “Associazione Famiglie per l’Accoglienza – Regione Marche” si è costituita a livello regionale nel 2002, dopo che già da oltre 10 anni molte famiglie erano iscritte e partecipavano alla vita associativa con numerose esperienze di accoglienza, sia attraverso l’affido familiare che attraverso l’adozione.
In tutti questi anni Famiglie per l’Accoglienza delle Marche ha partecipato ai numerosi progetti nazionali che hanno interessato diverse realtà e collabora da anni con le istituzioni locali partecipando ai diversi tavoli, che nel tempo sono stati istituiti dalla Regione e dagli ambiti sociali territoriali delle Marche, facendo parte delle diverse equipe integrate affido che si sono costituite, nel tempo, dando un proprio e fattivo apporto a diversi livelli.
L’Associazione ha promosso numerosi seminari formativi e informativi relativi sia all’accoglienza in generale che all’affido in particolare e ha partecipato ad iniziative proposte dagli enti pubblici e da altre associazioni familiari.
L’associazione ha aderito al Forum Regionale delle Famiglie delle Marche e vi partecipa attivamente.

Lungo il cammino dell’associazione si sono aggregate famiglie che hanno propri figli con problematiche di diversità sia fisiche che mentali, e che hanno costituito il gruppo “Aria nuova” che ha come riferimento il “Gruppo degli amici di Giovanni”.
Ogni anno le adesioni  all’associazione sono mediamente comprese tra le 90 e le 100 famiglie, che sono distribuite su tutto il territorio regionale.

L’Associazione propone ogni anno, oltre agli incontri per i gruppi affido, adozione e aria nuova, 3 o 4 incontri plenari, proposti ed aperti a tutte le famiglie, che sviluppano il tema indicato annualmente dall’Associazione nazionale. Tali incontri sono prevalentemente di testimonianza e di approfondimento delle tematiche più inerenti all’esperienza in atto.
L’esperienza dell’associazione è condotta dal consiglio direttivo, che si incontra normalmente ogni due mesi, con il compito di valutare l’esperienza in atto e di proporre le iniziative che si reputano utili e di verificare le relazioni con le famiglie e prendere tutte le decisioni necessarie alla vita dell’Associazione. In considerazione della distribuzione territoriale delle famiglie è sembrato opportuno, e si è dimostrato utile, individuare alcuni membri del direttivo come riferimenti provinciali, a cui le famiglie associate o altre famiglie possono rivolgersi o riferirsi.

© 2013 Famiglie per l'Accoglienza | via M. Melloni, 27 - 20129 Milano | Tel: +39.02.70006152 - Fax: +39.02.70006156 [credits]