News

Gruppo Ospitalità a Varese: la condivisione e la pretesa sui problemi

Da circa un anno, mensilmente, un gruppo di una decina di persone si ritrova per aiutarsi in una condivisione e in un giudizio sulle esperienze di accoglienza che ciascuno vive nella propria famiglia.

“Tra di noi” – racconta Anna – “c’è chi si occupa dei genitori anziani, chi si prende cura di figli disabili (naturali o adottati), chi segue alcune ragazze madri straniere, in collaborazione con la parrocchia, chi dà sostegno e compagnia a parenti di carcerati o a persone con problemi psichiatrici, chi collabora con la Casa San Gabriele (una casa di accoglienza della nostra zona creata e gestita da una famiglia di nostri amici) aiutando i bambini nei compiti, chi sostiene degli ‘affidi’ pomeridiani”.

“Siamo un gruppo molto variegato” – prosegue Anna – “ma, pur in questa diversità di esperienze, emerge, al di là dei limiti di ognuno, un’unità di giudizio sulle accoglienze che si portano avanti. Per questo continuiamo in questo cammino semplice ma fruttuoso per la nostra umanità. Spesso la prima cosa di cui facciamo esperienza nelle nostre chiacchierate (in cui ci si aiuta anche confrontandoci con testi vari come ad esempio «Benvenuto a casa» di Massimo Camisasca) è che partire semplicemente dal condividere il bisogno della persona che si incontra, rinunciando alla pretesa di ‘risolvere i problemi’, ci fa vivere con libertà anche le situazioni più ingarbugliate. Allo stesso tempo, rende anche più ‘creativi’ nell’affrontare le situazioni difficili che si incontrano”.

Il gruppo è aperto a chiunque abbia un desiderio di mettere in comune la propria esperienza di accoglienza e di amicizia, sapendo che uno sguardo aperto sugli altri è sempre una possibilità di crescita della propria vita e della propria persona.

Mario

 

Informazioni
Mario
Cell. 333/5404394
varese@famiglieperaccoglienza.it