News

Profughi della guerra in Ucraina: sostenere il progetto di accoglienza Figli della Speranza

Profughi della guerra in Ucraina: come sostenere il progetto di accoglienza Figli della Speranza

foto2 Papa Francesco ha recentemente richiamato il «dramma di chi patisce le conseguenze della violenza in Ucraina: di quanti rimangono nelle terre sconvolte dalle ostilità che hanno causato già varie migliaia di morti, e di quanti – più di un milione – sono stati spinti a lasciarle dalla grave situazione che perdura. A essere coinvolti sono soprattutto anziani e bambini». Per questo il papa ha promosso, come «sostegno umanitario in loro favore», una «speciale colletta» in tutte le Chiese cattoliche d’Europa, che si è tenuta la scorsa domenica 24 aprile su invito del cardinale segretario di Stato vaticano Pietro Parolin, che ha scritto una lettera indirizzata ai presidenti delle Conferenze episcopali europee. I proventi della colletta, ha dichiarato Parolin, «si aggiungeranno a una consistente somma di denaro messa a disposizione da Sua Santità, quale segno della Sua personale partecipazione, e andranno a beneficio dei residenti nelle zone colpite e degli sfollati interni».

In sintonia con questo invito, Famiglie per l’Accoglienza, in cfoto 1ollaborazione con Russia Cristiana e con l’associazione I bambini dell’Est ha promosso a Milano, Varese, Bergamo e Como in collaborazione con alcune chiese ortodosse locali un percorso di reciproca conoscenza della realtà dei profughi ucraini fuggiti dalle zone di operazioni militari nell’Est del Paese. Il percorso si svolge nell’ambito del progetto italo-ucraino che prende il nome di “Figli della Speranza” per sottolineare lo scopo di restituire speranza, attraverso i figli, alle famiglie duramente provate dalla tragedia di una guerra fratricida. Il progetto culminerà tra fine giugno e agosto con l’accoglienza presso famiglie italiane di circa cinquanta bambini e ragazzi profughi della guerra.  I costi del percorso di accoglienza, dell’ospitalità e del viaggio sono in gran parte a carico delle famiglie ospitanti.

Si può contribuire al progetto “Figli della Speranza”
tramite erogazione liberale a
“Famiglie per l’Accoglienza”
IBAN: IT47D0558401623000000018116
Causale: “Ospitalità estate bambini ucraini”.

Grazie